• Dott.ssa Silvia Galeotti

DOLORI A OSSA E ARTICOLAZIONI


Con l’avanzare dell’età sopraggiungono quei tipici dolori articolari tanto fastidiosi e spesso invalidanti, causati da uno stato infiammatorio.

E’ importante sapere però che, l’alimentazione può fungere da valido strumento per alleviare il dolore.

Una delle prime cose da fare è alcalinizzare il sangue, raggiungendo e poi mantenendo il fisiologico pH, pari a 7,4. Infatti avere all'opposto una condizione di acidosi, e quindi un pH acido, predispone a stati infiammatori che a loro volta favoriscono dolori a ossa e articolazioni.


ALCUNI CONSIGLI ALIMENTARI

- Bere acqua naturale a sufficienza con un pH pari a 9,5 o perlomeno maggiore di 7,5.

- Ridurre l’apporto di zuccheri raffinati (dolci, pane, pasta, farine oo, prodotti industriali confezionati) per evitare picchi glicemici e sbalzi di insulina, poi anche l’accumulo di grasso.

- Privilegiare il pesce (polpo), anche quello grasso, come sgombro, salmone e sardine, ma con moderazione e una volta a settimana, per apportare vitamina D e Omega 3.

- Contrastare l’acidità del sangue consumando legumi e loro derivati, ma anche la frutta oleosa (mandorle e semi di chia in primis, ricchi di calcio e di magnesio, due componenti delle ossa), le brassicacee, la rucola, le carote, i cetrioli, il sedano, gli spinaci, il limone e la melagrana (ricchi di vitamina C alleata delle cartilagini), l’albume dell’uovo.

- Ridurre l’apporto di carne rossa, insaccati e salumi, formaggi grassi, tuorlo dell’uovo, caffè (non più di 2 al dì), sale, alcolici, pomodori (non più di 100g una volta a settimana) e barbabietola rossa perché riducono l’assorbimento del calcio, demineralizzando le ossa e/o acidificano il sangue.

17 visualizzazioni0 commenti

Dott.ssa Silvia Galeotti Biologo Nutrizionista 

Via IV Novembre, 30 - 61049 - Urbania

C.F. GLTSLV84T61L500V

P.IVA 02695520417

Tel. 3298869841 - silviag2112@gmail.com