• Dott.ssa Silvia Galeotti

IL CIOCCOLATO


Il Cioccolato è un alimento prezioso, adatto anche in un percorso dimagrante.


La sua esistenza è legata al Cacao da cui derivano tutte le tipologie di cioccolato, ossia un albero (Theobroma cacao) originario dell’Amazzonia, i cui semi venivano chiamati il “Cibo degli Dei” perché usati come monete da Re e guerrieri.

Pensate che in media, da un albero di cacao si ricavano circa 30-50 frutti all’anno, pari a 1kg di semi secchi, i quali, vanno fatti fermentare poi essiccare, prima di poterli spremere per ottenere la massa di cacao pura al 100%, ricca in FLAVONOIDI che sono polifenoli ad azione antiossidante, benefica per cervello, cuore e pelle.

La massa di cacao pura contiene soprattutto il burro di cacao, e fu Cristoforo Colombo a portare per primo in Europa, dall'America il cacao, nei primi anni del secolo 500’ ma senza ricevere l’attenzione desiderata; al contrario qualche anno dopo fu lo spagnolo Hèrnan Cortès ad esaltarne le sue proprietà, mentre in Italia arrivò verso la fine del 500’ in Piemonte e poi a Firenze.


Esistono molte tipologie di cioccolato: al latte, bianco, gianduia, fondente, extra-fondente, aromatizzato alla cannella, zenzero, peperoncino, liquirizia….

Oltre al gusto differente e soggettivo, quello che cambia tra l'uno e l’altro tipo, è l’effetto più o meno benefico sulla salute, legato alla percentuale di antiossidanti e quindi di cacao presenti; infatti maggiore è la percentuale di cacao e più il cioccolato ha benefici sulla salute, tenendo sempre presente la dose giornaliera consigliata di 30-40 g.


Studi scientifici hanno dimostrato che il cioccolato migliore per la salute del corpo e della mente è quello in cui il cacao supera il 70%, ovvero quello fondente ed extra-fondente, in cui la percentuale di cacao parte dal 70% fino ad arrivare al 100%, quest’ultimo però ha un gusto amaro molto intenso, da essere usato soprattutto nelle pasticcerie.


Il cacao contenuto nel cioccolato contiene molte sostanze benefiche tra cui la TEOBROMINA, un alcaloide in grado di ridurre i grassi cattivi e in eccesso, come il colesterolo che può accumularsi nel sangue e nelle arterie aumentando la pressione arteriosa e predisponendo alle malattie cardiovascolari. La Teobromina invece, agisce aumentando la stimolazione muscolare dilatando i vasi sanguigni, e riducendo la pressione e l’incidenza delle malattie associate.

Nel cacao ci sono anche la SEROTONINA e il MAGNESIO, utili a contrastare ansia e stress, e la CAFFEINA utile per mantenere alta la concentrazione.


Il cacao amaro e quindi anche il cioccolato fondente sono due superalimenti o alimenti funzionali adatti in ogni età, nelle giuste dosi, per contrastare l'invecchiamento, favorire la salute del cuore e della circolazione sanguigna, e contrastare sbalzi di umore, ansia e stati depressivi.


Il mio consiglio è di provare ad usare come spezza-fame il cacao in forma di semi di cacao, interi o a granella e privi della pellicina esterna; ideali come spuntino energetico o da aggiungere a yogurt, biscotti, dessert al cucchiaio, torte.

Altrimenti un altro alimento utile è il cacao amaro in polvere, da aggiungere 1 cucchiaino su frullati, yogurt, latte o bevande vegetali.

18 visualizzazioni0 commenti

Dott.ssa Silvia Galeotti Biologo Nutrizionista 

Via IV Novembre, 30 - 61049 - Urbania

C.F. GLTSLV84T61L500V

P.IVA 02695520417

Tel. 3298869841 - silviag2112@gmail.com